Hai mai sentito parlare di intestino gocciolante? E’ una problematica intestinale che hanno molte più persone di quanto si pensi. Scopri di cosa si tratta.

Devi sapere che le cellule della mucosa intestinale sono molto unite fra loro. Si dice infatti che creano delle giunzioni strette. Il motivo è molto semplice, poiché nell’intestino arrivano molecole provenienti dall’esterno attraverso il cibo, non devono consentirne il passaggio dall’intestino al sangue.

Questo succede quando l’intestino è sano e la mucosa integra, ma cosa avviene quando invece è affetto da una infiammazione cronica?

Sono tantissimi i pazienti che soffrono di colite, sindrome del colon irritabile, intolleranze alimentare o addirittura celiachia non diagnosticata. Tutte queste problematiche tendono a distruggere la mucosa intestinale allentando le giunzioni fra cellula e cellula.

In questo modo l’intestino diventa “gocciolante”. La mucosa come un colabrodo lascia passare in circolo tossine, frammenti batterici e prodotti della digestione. Poiché il sangue dovrebbe essere “sterile”, la presenza di queste componenti iperattiva il sistema immunitario, scatenando tutta una serie di reazioni avverse anche in organi lontani.

Un esempio classico sono le patologie reumatiche come l’artrite reumatoide, ma anche la tiroidite di hashimoto e la psoriasi possono avere una correlazione con l’intestino gocciolante.

Che cosa fare per migliorare?

Prima di tutto cercare di individuare la causa dell’infiammazione intestinale insieme allo specialista. Molto utile è l’integrazione di probiotici che mirano a ristabilire l’equilibrio della flora batterica intestinale.

Esistono poi degli integratori specifici a base di antiossidanti e glutammina che servono a riparare la mucosa danneggiata. La glutammina infatti è un amminoacido di cui si nutrono le cellule intestinali.

Ci vuole sicuramente del tempo ma una volta riparata la mucosa il sistema immunitario sarà molto più quieto e tanti sintomi negativi spariranno automaticamente. D’altronde si sa, se sta bene l’intestino, sta bene tutto il corpo.

Dott.Carlo Conte