L’acqua è l’elemento più importante per la nostra vita ed è fondamentale sapere quanta acqua bere e come accorgersi se l’acqua introdotta è troppa o troppo poca.

Sentiamo spesso dire che il nostro corpo è costituito per il 70% di acqua.

Questo è vero solo se valutiamo il peso dell’acqua. Se invece contiamo il numero di molecole, possiamo dire di essere composti d’acqua per il 98%!

Essa infatti è più leggera delle altre molecole che costituiscono il nostro corpo.

Quanta acqua bisogna bere al giorno?

Le ultime ricerche hanno stabilito una formula per il calcolo giornaliero del consumo di acqua: “Peso corporeo x 3/100”.

Ad esempio una persona che pesa 75kg dovrebbe bere 75×3/100= 2,25l di acqua al giorno.

Un errore molto comune è quello di credere che i circa due litri d’acqua al giorno debbano provenire tutti dall’acqua in bottiglia. In questi due litri va infatti calcolata anche l’acqua assunta dagli alimenti.

Sommare i due litri d’acqua di bottiglia più l’acqua che introduciamo dagli alimenti potrebbe sottoporre il rene ad un sovraccarico di lavoro.

Per questo motivo piuttosto che forzarsi a bere i famosi due litri di acqua al giorno, sarebbe bene integrare la giusta quota di frutta e verdura cruda!

I vegetali che contengono grandi quantità di acqua sono: 76.1% dei piselli freschi, 93.4% della cicoria e addirittura 95.6% della lattuga!

Quale acqua scegliere?

Tranne che in casi specifici come gli sportivi, in genere l’ideale è scegliere un’acqua con un residuo fisso non troppo alto, all’incirca sotto i 200 mg/L.

Questo stimolerà la diuresi e l’eminazione delle tossine.

Un semplice trucco per capire se stai bevendo troppo poco è il colore delle urine. Se sono troppo scure significa che stai bevendo poco. Se sono molto chiare significa che hai introdotto la giusta quantità d’acqua.

Dott. Carlo Conte