Molto spesso in caso di sciatalgia si sente parlare del muscolo piriforme. Questo muscolo è molto profondo e parte dall’osso sacro per arrivare sull’anca. Il nervo sciatico decorre proprio dietro il piriforme e può essere compresso quando il muscolo è teso e contratto.

Ovviamente le cause di una contrattura del piriforme possono essere numerose, ad esempio la posizione seduta troppo prolungata.

Una delle cause più frequenti è senz’altro l’abitudine da parte degli uomini di mettere il portafogli nella tasca posteriore.

Infatti il portafogli cade proprio nel punto esatto del passaggio dello sciatico dietro al piriforme e se si passano molte ore in ufficio o in auto il nervo può essere compresso per troppo tempo.

Come distinguere il dolore da piriforme rispetto a quello dell’ernia lombare?

La diagnosi differenziale spetta al medico specialista, in linea generale in una sciatalgia da piriforme il paziente lamenta la sensazione di avere una specie di chiodo a livello della natica.

Inoltre il dolore del nervo si ferma alla faccia posteriore della coscia dando una cosiddetta “sciatica mozza”, quindi senza coinvolgere la gamba e il piede.

Che cosa fare in questi casi?

Sarà molto importante praticare delle manovre decontratturanti del muscolo piriforme da parte ad esempio di un fisioterapista o di un osteopata. Molto utili anche le digitopressioni profonde praticate con lo shiatzu.

Sarà inoltre utile praticare costanti esercizi di stretching (come in foto) per allungare e mantenere sempre elastico il muscolo, così da decomprimere il nervo sciatico.

Per gli uomini una buona abitudine può essere quella di mettere il portafogli nella tasca anteriore del pantalone o di utilizzare una tracolla così da non andare a comprimere il nervo.

Se vuoi saperne di più su altre cause e terapie per la sciatalgia non perderti i prossimi articoli.

Dott. Carlo Conte