Nel precedente articolo ti ho parlato delle biotipologie e del perché è utile conoscere la propria biotipologia per vivere al meglio. Oggi ti parlo del biotipo mesomorfo, se ti riconosci in questa descrizione ti consiglio di seguire i consigli finali.

Caratteristiche fisiche

Partiamo col dire che è difficile incontrare caratteristiche pure. Ognuno di noi presenta quasi sempre caratteristiche miste. In linea generale però c’è sempre una prevalenza che ci indica la strada migliore da seguire.

Il mesomorfo è il biotipo che più di tutti è predisposto allo sviluppo di masse muscolari. Ha una corporatura robusta e forte per natura. Lo caratterizzano il viso marcato, il torace ampio e una colonna vertebrale eretta. L’osso sacro è quasi verticale nel bacino, il che predispone poco ai movimenti dinamici.

I mesomorfi hanno generalmente un portamento “pancia in dentro e petto in fuori”. Non sempre però questa armatura muscolare è sinonimo di elasticità.

Metabolismo

Il biotipo mesomorfo vista la facile tendenza a sviluppare le massi muscolari ha un metabolismo molto alto. Visto questo dispendio calorico basale tende a non accumulare adipe.

Temperamento

I mesomorfi sono persone votate all’azione. Hanno grande forza fisica e per questo riesco bene nel sollevamento pesi e negli sport da combattimento. Sono molto competitivi e dotati di una certa dose di aggressività. Sul ring di un incontro di pugilato è facile ritrovare due mesomorfi.

Curiosità

Secondo alcuni studi il mesomorfo sembrerebbe il somatotipo più attraente per le donne.

Consigli utili

Se ti riconosci del tutto o in parte in questa breve descrizione potresti seguire alcuni di questi consigli utili per la tua biotipologia.

  1. Allenati con pesi. La struttura forte e la tendenza all’ipertrofia fa di te il più predisposto alla palestra.
  2. Pratica stretching. La forza è importante tanto quanto l’elasticità. Lo stretching dopo l’allenamento è fondamentale per non divenire troppo rigidi.
  3. Osteopatia e Chiropratica. Visti i numerosi microtraumi che un mesomorfo incontra nel suo percorso sportivo di tanto in tanto è utile sottoporsi a manipolazioni articolari.
  4. Statica vs Dinamica. L’osso sacro verticale non favorisce la dinamicità. La corsa forse non è il tuo sport ideale.
  5. Va per la tua strada. Anche se in questo periodo le discipline orientali vanno per la maggiore mettere un mesomorfo nella posizione del Loto può risultare una gran forzatura.
  6. Scarica la tua aggressività. Questa non è qualcosa di negativo, ad-gredior significa “andare verso”. L’aggressività indica un corpo vivace e attivo. L’esercizio fisico è il modo migliore per incanalare tutta questa energia.
  7. Non essere mai sedentario, non puoi permettertelo.

Personaggio

Un personaggio famoso mesomorfo?  C’è l’imbarazzo della scelta… da Christopher Reeve a Henry Cavill tutti gli attori che hanno intepretato superman sono dei mesomorfi. Ogni mesomorfo in fondo è un pò anche un superman.

Termina qui questa carrellata sulle biotipologie. Avrei notato che questa classificazione è molto adatta agli uomini un pò meno alle donne. Queste ultime infatti hanno un profilo neuro-ormonale molto diverso dall’uomo e meritano una classificazione a parte, di cui ti parlerò nei futuri articoli.

Dott. Carlo Conte