Il mare può essere considerato una vera e propria terapia. Quando l’estate si avvicina iniziamo infatti a sentirne un vero e proprio bisogno. Vediamo insieme quali sono i suoi benefici.

Prima di tutto non è solo l’acqua del mare a fare bene ma anche l’aria nelle sue prossimità. L’infrangersi delle onde sul bagnasciuga infatti genera dei vapori simili ad un vero e proprio aereosol. Respirare quest’aria ricca di sali minerali può aiutare la salute del sistema respiratorio e anche della tiroide. Il mare infatti contiene naturalmente iodio, oligoelemento essenziale per la produzione degli ormoni tiroidei.

Nuotare nell’acqua di mare dona grandi benefici anche alle articolazioni, alla ritenzione idrica e alla circolazione. Ricca infatti di sali minerali come sodio, magnesio, calcio, silicio, potassio, iodio, bromuro crea un vero e proprio effetto osmotico richiamando i liquidi in eccesso.

Le molecole d’acqua inoltre compiono un e vero proprio micromassaggio che permettere al sistema linfatico e alle vene di drenare in maniera più efficace. Il risultato equivale a gambe più snelle!

In acqua le articolazioni traggono grande beneficio perché ovviamente galleggiando c’è assenza di gravità. Questo permette di effettuare movimenti che a secco risulterebbero più difficili giovando a patologie come l’artrosi.

Ovviamente stando al mare è molto probabile che aumenti anche l’esposizione al sole e con essa la sintesi di vitamina d. Questa vitamina è fondamentale per rinforzare le ossa ma anche per il sistema immunitario.

In spiaggia è possibile inoltre praticare le cosiddette sabbiature, che consistono nel cospargersi di sabbia. Questa infatti durante le ore di sole accumula calore al suo interno, che può essere rilasciato a contatto col corpo. In questo modo avrai un effetto rilassante su tutta la muscolatura.

Insomma stare al mare è una vera e propria cura ricostituente, che fa bene al corpo e anche alla mente.

Dott.Carlo Conte